Cerca nel portale

20x138 Solothurn

a cura di Fausto Corsetti

20x138 Solothurn

Negli anni 20, la Waffenfabrik Solothurn AG in Svizzera, di proprietà della Rheinmetall Borsig tedesca, produsse un numero di progetti camerati per il 20mm x 138B, principalmente fucili anti-carro e armi antiaeree. Il PzB S18-1000 fucile anti-carro era stato progettato per il servizio con la Wehrmacht ma pochi, furono usati come tali. Nel ruolo contraereo, le armi sviluppate per il 20 x 138B includevano la 2cm MG C/30, 2cm flak 30 e la 2cm flak 38. Inoltre il KwK30 e KwK38 usavano questa cartuccia.

Le armi Solothurn offerte per il mercato avevano una tipologia di munizioni che non coincidevano con quelle in servizio più tardi con la Wehrmacht. I cataloghi pubblicati dalla Solothurn avevano una serie di munizioni con bossolo di ottone e proietto identificato dal nome di una ragazza, stessa sorte tocco alla serie del 20 x 105B.

La serie offerta era come segue:

Granata da esercitazione palla Annamarie peso 134 grammi, lunghezza 79mm
Granata da esercitazione tracciante Annaliesel peso 134 grammi, lunghezza 82mm
Granata da esercitazione AP Anna-Paula peso 143 grammi, lunghezza 82mm
Granata da esercitazione AP/T Anna-Paula peso 133 grammi, lunghezza 90mm
Granata HE Selma peso 134 grammi, lunghezza 79m
Granata HE/T Liesel peso 134 grammi, lunghezza 82mm
Granata AP/HE Paula peso 143 grammi, lunghezza 82mm
Granata semi AP/HE Hanna peso 128 grammi, lunghezza 82mm
Granata semi AP/HE/T Hannelore peso 133 grammi, lunghezza 90mm
Granata AP/T pesante Pauline peso 155 grammi, lunghezza 79mm
Granata T Lina peso 139 grammi, lunghezza 79mm

 

Le munizioni commerciali avevano i proietti che differivano di poco da quelli tedeschi in servizio standard, inoltre quelli commerciali erano notevolmente più pesanti. Anche Il colore variava a seconda del modello, a meno che il cliente non richiedeva codici diversi):

Corpo marrone granata "massiccia" e pesante, per attacco su calcestruzzo

Corpo nero AP/HECorpo blu AP/HE con cavità interna maggiore per aumentare la capacità esplosiva

Corpo giallo HE

Corpo grigio Übung da esercitazione

Fascia bianca denotava un componente tracciante

Il 20x138B in servizio con la Wehrmacht, aveva inizialmente il bossolo in ottone, acciaio placcato rame, poi acciaio verniciato. I proiettili caricati in bossoli d’acciaio non avevano il solco per la crimpatura al bossolo presente in quelli d’ottone. Come suggerito dal titolo metrico (20x138B=belted=cinturato), il bossolo era lungo 138mm, rimmless e cinturato. Aveva l’innesco tipo Berdan, e una caratteristica, la presenza di un petardetto per agevolare l’accensione della carica di lancio. Era contenuta in una tasca separata nella misura di un grammo, all’interno della calza di seta che conteneva il propellente. La carica principale era nitrocellulosa grafitata tubolare.

 

Nella foto è visibile la calza di seta divisa in 2 settori, quello vicino all’innesco e quello superiore con la carica propulsiva vera e propria.

La carica per il proietto AP/T con nucleo di tungsteno non aveva la calza di seta. Altro colpo che non utilizzava la calza di seta era il platzpatrone, (a salve) con palla in legno il quale aveva un bioccolo di cotone che teneva la carica in sito.

In questa foto è possibile vedere la zigrinatura sul corpo del bossolo tipica delle munizioni platzpatrone
Il fondello con i marchi tipici ed il triangolo, che inizialmente doveva essere identificativo per le munizioni a salve (platzpatrone). Non è stato universalmente utilizzato.
Prodotto da Marisces Wafzwerk Gmbh Stramberg nel 1939

 

Questo prodotto dalla Polte con il marchio utilizzato nei primi lotti sperimentali fino al 1933-34

Bossolo in acciaio verniciato prodotto dalla Polte Armaturen u. Maschinenfabrik, Magdeburg, poi Polte-Werke dal 1939

Bossolo in acciaio verniciato prodotto dalla Polte-Werk, Arnstadt nel 1944 con marchi della marina, si tratta di una produzione con bossoli standard privi della zigrinatura.


Nella foto la cartuccia a salve, platzpatrone, e quella da manipolazione, exerzierpatrone


alcune varianti di EX-patrone

Ex-patrone con marchi della marina

altri Ex-patrone costruiti interamente in metallo

 

Il peso della carica di nitrocellulosa variava col tipo di proiettile, l'AP/T da 148 grammi ha una carica di 36.5 grammi di NC, mentre l'HE/T( SD di 115 grammi ) aveva 40.5 grammi, infine l'AP/T da 102 grammi (nucleo di tungsteno panzer granate 40)) aveva 44 grammi di NC.

Le velocità ottenute nei test di fuoco erano le seguenti:

AP/T e AP/I/T da 148 grammi a 30 mt dalla canna = 795 m/s

HE/T(SD) da 115 grammi a a 30 mt dalla canna = 899 m/s

AP con nucleo in tungsteno da 101 grammi a 30 mt dalla canna = 975 m/s

20mm x 138B Solothurn

(lunghezza bossolo (CL) - 138 mm. lunghezza totale (TL) - 203 mm. diametro fondello (H) - 27 mm. diametro cintura (L) - 28.5 mm. )

PROIETTI PER IL 20x138B SOLOTHURN TEDESCO

Le granate da 2cm Solothurn non erano intercambiabili con quelli da 2cm Oerlikon FFM o quelle del Mauser MG 151/20. Erano più lunghi rispetto a quelle del 2cm MG 151/FFM, 85mm - 86.5mm (eccetto AP/T con nucleo di tungsteno), contro 80mm ("M" Geschoss 83.3mm) per l’MG 151/FFM. Differenti sono anche le granate per il 20x110RB Oerlikon flak 28, le quali hanno la stessa lunghezza, 86mm, ma la posizione della corona di forzamento è più in basso - 71.6mm, contro 60/61 mm per i 20mm x 138B.

Di seguito sono riportati i dati delle 3 tipologie di granate in uso nei 2cm tedeschi:


2cm MG 151/FFM 2cm x 138B Sol. Flak
2cm x 110 Oe. Flak
AP
81 mm (AP/l)
85.2 mm (AP/T)
n/a
HE/T 80 mm 85.5 mm 86 mm
Distanza tra corona e bocca della granata 40.5 mm (HE/T) 44.5 mm e 41.5 mm 55.5 mm
Distanza tra corona ed estremità della spoletta 60 mm 60/61 mm 71.6 mm
Diametro corona 20.8 mm 20.8 mm 20.8 mm
Diametro granata sopra la corona
19.6 mm 19.6 mm 19.6 mm


Le munizioni:

Tedesco
Italiano
2cm Sprenggranatpatrone Übung, o. Zerleger Esercitazione o palla, no SD
2cm Sprenggranatpatrone L'spur Übung (alter Fertigung) Esercitazione HE/T ( 1° modello ), no SD
2cm Sprenggranatpatrone L'spur Übung (neuer Fertigung)
Esercitazione HE/T ( 2° modello ), no SD
2cm Panzergranatpatrone Übung o. Zerleger
Esercitazione AP, no SD
2cm Panzergranatpatrone L'spur Übung o. Zerleger
Esercitazione AP/T, no SD
2cm Panzergranatpatrone L'spur o. Zerleger
AP/T, no SD
2cm Panzergranatpatrone L'spur m. Zerleger
AP/T, SD
2cm Panzergranatpatrone L'spur m. Zerleger (neuer Fertigung) AP/T, SD (nuovo modello)
2cm Panzergranatpatrone 40 L'spur, o. Zerleger
AP/T M.40 ( nucleo tungsteno), no SD
2cm Panzergranatpatrone 40 Übung
Esercitazione AP M.40
2cm Panzersprenggranatpatrone L'spur o. Zerleger
AP/HE/T, no SD
2cm Panzersprenggranatpatrone L'spur m. Zerleger
AP/HE/T, SD
2cm Sprenggranatpatrone L'spur "W" m. Zerleger
HE/T "W", SD ( boat tailed = fondello rastremato)
2cm Sprenggranatpatrone L'spur m. Zerleger
HE/T, SD ( tracciatore avvitato)
2cm Brandsprenggranatpatrone o. L'spur, m. Zerleger (Flak)
HE/I, SD
2cm Brandsprenggranatpatrone L'spur m. Zerleger (Flak)
HE/I/T, SD ( tracciatore lungo )
2cm Brandsprenggranatpatrone vk L'spur m. Zerleger
HE/l/T, SD ( tracciatore accorciato )
2cm Brandsprenggranatpatrone vk L'spur "W" m. Zerleger
HE/I/T "W, SD ( tracciatore accorciato )
2cm "MX" Geschosspatrone L'spur (Versuch)
"MX" lunga HE/l/T ( sperimentale )
2cm Brandsprenggranatpatrone L'spur m. Zerleger
HE/I/T, SD
Munizioni con caricamento Tropicale
Trasporto
Etichette

 

La Kriegsmarine aveva dei codici di colore differenti dagli altri standard, specialmente le AP/HE che erano colorate azzurro invece del nero normale.

Alcune granate da esercitazione, ma non tutte, avevano tre frecce verticali sul corpo della granata.

I marchi sul fondello e l’anello colorato dell’innesco nelle munizioni del periodo 1939-1945 non danno quasi mai informazioni riferite al tipo di granata. Inizialmente gli inneschi a percussione usati erano in ottone noti come "Zundhutchen 92/36", diverso era l’innesco per l'AP/T ( con nucleo di tungsteno Pz.gr40 ) che usava lo Zdh 41. Da ottobre 1944 i Zdh 92/36 furono sostituiti dallo "Zundhutchen 201", il quale era rivestito in zinco, conteneva 0.15 grammi di composizione, contro i 0.066 grammi dello Zdh 92/36.

Generalmente, l’anello nell'innesco era nero, ma la Pz.gr 40 aveva un anello rosso.

I marchi riportati sul fondello nei bossoli d’ottone e acciaio indicano l'anno di produzione del bossolo, il numero del lotto di fabbricazione e di solito il Waffenamt. Qualche volta i bossoli d’acciaio riportano un codice che indica la fonte dell'acciaio. Manuali tedeschi indicano che i 20x138B Übung avevano un triangolo sul fondello ma non è chiaro se questo metodo fu adottato universalmente.

I bossoli da 20x138B sparati venivano ricalibrati e ricaricati. Tali bossoli dovevano essere marcati sul fondello. I manuali delle munizioni tedesche per questo calibro indicano che i bossoli dovevano essere ricaricati più volte.

Si ringraziano: Luca Ricci

www.wk2ammo.com